Browsing "Senza categoria"
Dic 10, 2011 - Senza categoria    No Comments

Rimborsi elettorali si o no.

Stando a ciò che ci racconta http://www.repubblica.it/economia/2012/04/06/news/rimborsi_elettorali-32864526/ il finanziamento pubblico ai partiti potrebbe non essere solo un danno per l’Italia e i suoi cittadini.

I partiti politici che ne avevano titolo, hanno incassato dallo Stato (cittadini) 503 milioni di euro. ma quanto hanno speso i partiti italiani? 136 milioni di euro, questa è la cifra spesa dei partiti per le elezioni del 2008.

Provate a pensare quanto sia grave questo atteggiamento per l’Unione Europea, i partiti degli stati membri sono sottoposti a regole ferme in materia di rimborsi elettorali. Nella democratica Italia che ha chiamato i suoi cittadini nel lontano 1993 ad esprimersi con un referendum sul finanziamento pubblico ai partiti, i politici rispondono agli italiani cambiando il nome al finanziamento,facendolo diventare rimborso elettorale.  Dopo l’abolizione al finanziamento pubblico ai partiti il contributo che fino al 1993 costava all’Italia 70,4  e salito fino ai 503 milioni del 2008.

Considerando questi dati e considerando che la democrazia costa non potevamo lasciare inalterate le regole e rimborsando solo i soldi legittimamente dovuti? Il rischio è che la politica verrà fatta di tutti ma solo i ricchi potranno controllarla.

Giu 2, 2010 - Senza categoria    No Comments

L’onesto imbroglio

Quando parliamo di marijuana non possiamo fare a meno di pensare alla droga, ed è un esatto abbinamento. Questo filmato comunque potrà dare a chi lo vuole altri spunti sulla marijuana, senza togliere nulla alle prime impressioni.

Ago 26, 2009 - Senza categoria    No Comments

Parlano ma..

Dichiarazione di Violante alla camera nel 2003 su mediaset.flv

Do spazio alla mia valutazione: ufficialmente Violante un esponente del centro sinistra dichiara che é stata data garanzia a Berlusconi fin dal 1994 che le sue televisioni non sarebbero state toccate, come garante di quello che dice chiama in causa un braccio destro di Berlusconi l’on Letta. Dichiara inoltre, credo per salvarsi dall’accusa di regime, che nel periodo governato dal centro sinistra (1996-2001) di non aver fatto una legge sul conflitto di interessi, dichiarando così Berlusconi eleggibile (fatto possibile solo in Italia) e per essere al completo dice pubblicamente di aver fatto in modo di aumentare di 25 volte il fatturato di mediaset, tutto questo lo ascoltiamo con le nostre orecchie. Vediamo di creare una similitudine: un uomo per dispetto cerca di sporcare le strade del nostro paese, da solo non riesce completamente nel suo intento. Succede però che le persone che dovrebbero fare in modo che questo non accade, creano scorciatoie e facilitazioni a l’ometto per riuscire nella sua opera. La domanda é: ma dove vogliono arrivare gli antagonisti dell’ometto?

Ago 24, 2009 - Senza categoria    No Comments

Inquinamenti

Inquinamenti.flv    

Sembra così lontano ed invece é più vicino che crediamo. La domanda é una, tutto questo é indispensabile , pur di continuare a non privarci di energia? Vediamo un .

Ogni anno il sole irradia la terra di 19.000 miliardi di T.E.P. . Ogni TEP equivale a quello che é in grado di fornirci una tonnellata di petrolio La domanda sulla terra e di circa 9 miliardi di TEP (ATTENZIONE ALLE CIFRE).

 Adesso stringiamo il cerchio sull’Italia. Nel 1992 (ultimi dati in possesso) il consumo pro-capite di energia in Italia é stata di 4310 kWh all’anno. Arrotondiamo questa cifra a 5.000 .

 Per produrre 5.000 kWh l’anno, bisogna istallare 28 pannelli dalla grandezza cadauno di m 1,658 . 0,834 (fonte: Conchiglia Energia-Salare) per un totale di metri quadrati 1,382772, se quest’area la moltiplichiamo per i 28 pannelli che ci servono il totale e di metri quadrati 38,717616 arrotondiamo a 40 metri quadri. Questo é lo spazio che serve per l’autonomia energetica per un italiano, ma di italiani se ne contano 60 milioni.

L’Italia è stata il secondo paese produttore europeo e tra i principali
consumatori di amianto. Secondo le stime del CNR e di Ispesl ci sono ancora
32 milioni di tonnellate di amianto sparse per il territorio nazionale e un
miliardo circa di metri quadri di coperture in eternit sui tetti.

Un miliardi di metri quadrati, equivale a mille kilometri quadrati, più
della metà dell’area di cui a bisogno il fotovoltaico. Voi pensate che non
si trovano mile Km quadrati di tetti o spazi vari per raggiungere un simile
obbiettivo?”

 Moltiplichiamo 40 metri quadri per 60 milioni e arriviamo a metri quadrati 2.400.000.000 che convertiti in Km quadrati fa 2400. Se questo calcolo é esatto, nella Basilicata (esempio) con i suoi 9.992 Km quadrati, basterebbe addobbarne tra un terzo e un quarto di spazio per avere in Italia autonomia in materia di energia.

Pagine:«12345