Mar 19, 2013 - Senza categoria    No Comments

Grillo ha ragione? In politica si è credibili?

Si è detto molto sulla politica.  Il politico si assume il compito della gestione del bene comune, in cambio di una buona remunerazione, di alcuni privilegi che a volte si protraggonno nel tempo ma godono anche della denominazione di Onorevoli.

Spesso  da noi “comuni mortali”, il politico viene visto come un super uomo, come qualcosa di irreale. La domanda è: siamo noi a mettere il politico su un piedistallo o siamo indotti dai media a questo tipo di visione?

Eppure basta avere memoria delle cose successe, scomporre ai minimi termini per riportare tutto alla più normale delle cose.

Non è vero che i politici hanno grosse responsabilità, o meglio e vero, ma poi basta lasciarsele scivolare addosso e non prendersi le proprie responsabilità. Le grosse responsabilità c’è li ha anche un elettricista o un carpentiere, in caso di errore, la responsabilità che si beccherà il primo è una dose di corrente elettrica nel corpo, il secondo cadrà di un ponte o si darà una martellata in un dito.

Bisogna ritornare alla normalità, il politico è importante tanto quanto lo è il ragioniere o l’operatore ecologico, basta convincersi, che l’uno non può fare a meno dell’altro. Queste sono le regole imprescindibili di una comunità.

Grillo ha ragione? In politica si è credibili?ultima modifica: 2013-03-19T15:11:00+00:00da evitamina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento